Pourquoi et quand décanter un vin?

21 maggio 2023

La decantazione del vino è una pratica spesso incompresa da chi si avvicina per la prima volta al mondo del vino. Ma questo semplice gesto può fare la differenza nell'esperienza di degustazione.

Introduzione

La décantation du vin est une pratique souvent incomprise par ceux qui débutent dans l’univers du vin. Mais ce simple geste, qui consiste à transvaser le vin d’une bouteille à une carafe, peut faire toute la différence dans l’expérience de dégustation. Dans cet article, proposé par Oeni, votre app de gestion de cave à vins, disponible sur iOS et Android, nous vous expliquons pourquoi et quand il faut décanter un vin, afin d’améliorer votre connaissance et votre appréciation du vin.

Che cos'è la decantazione del vino?

La decantazione del vino è un'antica tecnica utilizzata per separare il vino dai suoi sedimenti, permettendo al contempo al vino di respirare. Quando si versa il vino da una bottiglia in un decanter, si fanno due cose: si lascia il sedimento nella bottiglia e si espone il vino all'ossigeno, che ne apre gli aromi e i sapori.

Perché decantare un vino?

La decantazione ha due obiettivi principali: separare i sedimenti e aerare il vino.

1. Per separare i sedimenti :

Il deposito, o sedimento, si forma generalmente nei vini rossi più vecchi. Si tratta di particelle solide che derivano dal processo di invecchiamento del vino. Sebbene non siano pericolose, possono conferire un sapore sgradevole o interferire con la limpidezza del vino. La decantazione separa il vino da questi sedimenti, garantendo un'esperienza di degustazione chiara e pulita.

2. Per aerare il vino :

La decantazione, inoltre, arieggia il vino. Esponendo il vino all'ossigeno, esso "respira", contribuendo a rivelare e sviluppare i suoi aromi e sapori. Ciò è particolarmente vantaggioso per i vini giovani che possono risultare un po' "chiusi" o ruvidi all'apertura.

Quando si deve decantare un vino?

La decisione di decantare un vino dipende dalla sua età e dal suo stile.

1. Vini giovani :

I vini giovani, soprattutto i rossi potenti e tannici, possono spesso trarre beneficio dalla decantazione. In questo modo possono aprirsi e sviluppare i loro aromi. I vini di varietà come Syrah, Cabernet Sauvignon o Malbec possono spesso guadagnare in complessità e morbidezza con una o due ore di decantazione.

2. Vini più vecchi :

I vini più vecchi, soprattutto quelli rossi da invecchiamento, possono presentare depositi. In questo caso si ricorre alla decantazione per separare il vino da questi sedimenti. Tuttavia, i vini più vecchi sono generalmente più delicati e possono ossidarsi se esposti troppo a lungo all'ossigeno. È quindi consigliabile decantarli appena prima di servirli.

Come si decanta un vino?

Non esiste un unico metodo corretto per decantare il vino, ma ecco alcuni consigli generali:

  1. Per separare i sedimenti, versare il vino lentamente e continuamente nel decanter. Smettere di versare quando si inizia a vedere il sedimento avvicinarsi al collo della bottiglia.
  2. Per aerare il vino, non esitate a versarlo in modo che il vino venga a contatto con un'ampia superficie d'aria. Ciò può comportare il versamento del vino da una certa altezza o la sua rotazione nel decanter.
  3. Scegliere un decanter appropriato. Alcuni decanter sono progettati specificamente per massimizzare l'ossigenazione del vino.


La decantazione è un rituale molto amato dagli amanti del vino, che può migliorare notevolmente l'esperienza di degustazione. Che si tratti di separare i sedimenti di un vino più vecchio o di aerare un vino giovane e tannico, sapere quando e come decantare un vino è un'abilità preziosa per ogni amante del vino.